Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Questo sito fa uso di cookie, i cookie consentono una gamma di funzionalità che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito, verrà accettato l'uso dei cookie in conformità con le nostre linee guida. Per saperne di più clicca qui.

Indagine congiunturale trimestrale - I trimestre 2019

La produzione lombarda conferma il dato congiunturale positivo ma in rallentamento per l’industria (+0,4%), mentre per l’artigianato è negativo (-0,5%). Anche il dato tendenziale presenta lo stesso schema (+0,9% l’industria e -0,3% l’artigianato), confermando il processo di decelerazione in atto evidenziato maggiormente dai segnali negativi provenienti dagli ordini e anche dal fatturato.

Nel primo trimestre 2019 si registra ancora una variazione congiunturale positiva della produzione industriale (+0,4% destagionalizzato), ma in decelerazione, dopo la ripresa più consistente dello scorso trimestre (+0,9%) che ha interrotto la recessione tecnica di metà 2018. La crescita tendenziale, anch’essa in decelerazione rispetto ai trimestri precedenti, viene confermata (+0,9%).

L’indice della produzione industriale, sale a quota 112,3 (dato destagionalizzato, base anno 2010=100) avvicinandosi ancora al massimo pre-crisi (pari a 113,3 registrato nel 2007).

Da un punto di vista settoriale il 2019 si apre con un risultato complessivamente positivo della produzione, ma in peggioramento, con un incremento del numero di settori in area negativa (6 settori su 13).

Il dato congiunturale più negativo di questo trimestre proviene dagli ordinativi che sono in contrazione sia per il mercato interno (-1,5%) che per il mercato estero (-0,7%). Il mercato interno registra anche una contrazione tendenziale (-0,9%), mentre per il mercato estero il segno è ancora positivo (+1,0%) ma in decisa decelerazione rispetto anche alla media dello scorso anno (+4,9%).

L’occupazione per l’industria presenta un saldo positivo (+0,5%), grazie a un rallentamento del tasso d’uscita sceso all’1,7% e un’accelerazione del tasso d’ingresso che sale al 2,1%, andamenti caratteristici del primo quarto dell’anno dove si concentrano le assunzioni. Considerando la variazione congiunturale al netto degli effetti stagionali la variazione è nulla.

Le aspettative degli imprenditori industriali sulla produzione sono in peggioramento e tornano in area negativa dopo 4 anni. In flessione anche le aspettative sull’occupazione, anche se il saldo tra ottimisti e pessimisti è ancora positivo. All’opposto migliorano le aspettative per la domanda, sia interna che estera.

 

#Lombardia2030

#Lombardia2030 è il Piano strategico di Confindustria Lombardia. Presentato nel dicembre 2015, ha proposto una visione di lungo periodo con l’obiettivo di agire sulle determinanti della competitività per garantire sviluppo e prosperità diffusa, partendo dal presupposto che la competitività delle imprese non è disgiungibile dalla crescita dei territori e della società in cui queste operano. Il lavoro svolto sui driver di competitività indicati in #Lombardia2030 ha portato alla nascita dei seguenti progetti strategici:

World Manufacturing Forum

Digital Innovation Hub Lombardia

Cluster

Capitale Umano

Progetto Europa

Progetto Credito

Confidi Systema

Lombardia2030

Dove siamo
Via Pantano 9 - Palazzo Gio Ponti, 20122 Milano
Tel. 02/58370800
segreteria@confindustria.lombardia.it


© 2000 - 2020 CONFINDUSTRIA Lombardia. Tutti i diritti riservati.