Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Questo sito fa uso di cookie, i cookie consentono una gamma di funzionalità che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito, verrà accettato l'uso dei cookie in conformità con le nostre linee guida. Per saperne di più clicca qui.

CONFINDUSTRIA: RIFORME PER L’EUROPA – le proposte delle imprese

Dichiarazione del Presidente di Confindustria Lombardia Marco Bonometti

Milano, 11 aprile 2019 - “Per l’Italia e per la Lombardia la dimensione di paese integrato nel quadro dell’Unione Europea è vitale e imprescindibile: solo se inserito in un sistema europeo sempre più integrato a livello politico, fiscale, doganale, commerciale e finanziario il nostro Paese potrà crescere in modo costante e costruire un futuro di sviluppo, occupazione e benessere. L’industria deve ritornare centrale in tutta Europa, e in questa fase di rallentamento, il nostro continente ha bisogno che l’economia reale sostenga la ripresa della crescita economica e l'occupazione. C’è un forte bisogno di una politica industriale europea concentrata su poche priorità di lungo periodo per mantenere il ruolo di potenza manifatturiera e riuscire a competere nei mercati globali. Per fare ciò abbiamo bisogno di costruire una nuova visione di Europa, costruendo un grande progetto di sviluppo e di integrazione politico-economica, di unione fiscale e dei mercati di capitali.

Dobbiamo fare sistema affinché l’Italia, in quanto seconda manifattura europea e settima a livello mondiale, ottenga una delega importante e decisiva” ha dichiarato il Presidente di Confindustria Lombardia Marco Bonometti durante la tappa milanese del roadshow di Confindustria ‘Riforme per l’Europa – le proposte delle imprese’ per la circoscrizione Nord-Occidentale.

“C’è bisogno quindi di più Europa e meno burocrazia, ed è necessario definire le regole per il recepimento nazionale delle direttive. Questo rinnovamento deve venire dall’interno dell’Unione stessa, con persone capaci e competenti, affrontando in modo determinato e risoluto le criticità che si sono manifestate e modificando le regole che non si dimostrano più efficaci” conclude Bonometti.

Tre i pilastri, integrati e coerenti con le proposte di Confindustria, sui quali secondo Confindustria Lombardia si dovrà concentrare l’azione dell’Unione Europea a partire dal 27 maggio:

-         Industria e innovazione: accesso ai fondi europei per l’innovazione; sinergie tra i Fondi Strutturali e i programmi europei a gestione diretta per la R&I; efficace implementazione del futuro programma Digital Europe; valorizzazione piattaforma internazionale della World Manufacturing Foundation;

-         Piano strategico per l’automotive: avviare un programma strategico cofinanziato da risorse europee e regionali; definire grandi progetti di filiera per sviluppare i trend tecnologici; attivare un percorso di transizione per il passaggio dalle attuali tecnologie a quelle innovative e future; promuovere una nuova regolamentazione per ridurre le emissioni;

-         Infrastrutture: fare del Nord Italia un vero hub intercontinentale della mobilità con un grande progetto europeo integrato; realizzare le tratte mancanti delle reti di trasporto trans-europee, necessarie per garantire la libera circolazione delle merci e delle persone e rafforzare la crescita, l'occupazione e la competitività dell'Unione europea; cogliere le opportunità che derivano dalla costruzione della nuova Via della Seta; sviluppare un grande progetto per il potenziamento dei porti dell’Alto Tirreno e dell’Adriatico e rafforzare la connettività aerea.

Allegati


ElezioniEuropee_dichiarazioneBonometti_roadshowConfindustria_11apr2019.pdf
190411 Proposte Confindustria Lombardia per una politica europea.pdf
Riforme+per+l'Europa_Le+proposte+delle+imprese_Confindustria.pdf

#Lombardia2030

#Lombardia2030 è il Piano strategico di Confindustria Lombardia. Presentato nel dicembre 2015, ha proposto una visione di lungo periodo con l’obiettivo di agire sulle determinanti della competitività per garantire sviluppo e prosperità diffusa, partendo dal presupposto che la competitività delle imprese non è disgiungibile dalla crescita dei territori e della società in cui queste operano. Il lavoro svolto sui driver di competitività indicati in #Lombardia2030 ha portato alla nascita dei seguenti progetti strategici:

World Manufacturing Forum

Digital Innovation Hub Lombardia

Cluster

Capitale Umano

Progetto Europa

Progetto Credito

Confidi Systema

Lombardia2030

Dove siamo
Via Pantano 9 - Palazzo Gio Ponti, 20122 Milano
Tel. 02/58370800
segreteria@confindustria.lombardia.it


© 2000 - 2021 CONFINDUSTRIA Lombardia. Tutti i diritti riservati.