Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Questo sito fa uso di cookie, i cookie consentono una gamma di funzionalità che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito, verrà accettato l'uso dei cookie in conformità con le nostre linee guida. Per saperne di più clicca qui.

Analisi Congiunturale industria manifatturiera in Lombardia - I trimestre 2016

Dichiarazione del presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia Federico Ghidini

Milano, 03 maggio 2016 – Il primo trimestre del 2016 configura, per l’economia lombarda, un scenario positivo ma in rallentamento rispetto agli indici registrati nel 2015: bene il mercato del lavoro, ma pesano le incertezze sul fronte internazionale.

Dall’analisi congiunturale svolta da Unioncamere e Confindustria Lombardia emerge, nel complesso, un quadro positivo: il 2016 si apre con produzione industriale in aumento del +0,1%, fatturato totale positivo (+0,4%), variazione degli ordini con un incoraggiante +1,5% degli ordini interni e ordini esteri (+1,0%).

Positivo il dato sull’occupazione: il saldo tra ingressi e uscite segna un +0,7%, a conferma di una ripresa graduale e costante del dinamismo del mercato del lavoro regionale. Il dato acquisisce maggior peso se si considera che, parallelamente, è in atto un assorbimento dei lavoratori in Cassa integrazione il cui utilizzo risulta in leggero calo.

Stabile, invece, il livello di produzione del settore manifatturiero della Lombardia: l’indice risulta in leggera decrescita rispetto a all’ultima rilevazione (98,8 contro 98,9), confermando comunque il distacco di 15 punti rispetto alla media nazionale.
Il rallentamento di alcuni indici, in particolare produzione piatta e ordini esteri, è inevitabilmente frutto delle incertezze internazionali rappresentate dall’ipotesi uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea e dal recentissimo dato sul PIL degli Stati Uniti nel primo trimestre del 2016 al di sotto delle aspettative (+0,5%). Nonostante queste incertezze gli imprenditori lombardi restano fiduciosi e per prossimo il trimestre esprimono un sentiment positivo sia riguardo alla domanda interna che a quella estera. Stazionarie invece le aspettative sulla produzione.

Di fronte a questo quadro contrastante, e ai grandi cambiamenti in atto, per Confindustria Lombardia è il momento di puntare sulle nostre peculiarità e fare uno sforzo comune di sistema per affrontare quel salto culturale necessario per rimanere competitivi. Tra i tanti punti di forza il nostro driver della crescita per eccellenza è rappresentato del manifatturiero. Nella natura profonda del nostro capitalismo manifatturiero le armi vincenti rappresentano l’innovazione di prodotto e di processo, ed è su questo che dobbiamo investire per garantire un futuro di competitività alle nostre imprese e il benessere socio-economico delle nostre società.
Proprio su questi temi, nelle giornate di oggi e domani, Confindustria Lombardia rappresenterà il sistema manifatturiero lombardo a Barcellona, nell’ambito del World Manufacturing Forum 2016.

Allegati


dichiarazione Confindustria Lombardia congiunturale I trim 2016 - 3mag2016.pdf
CScongiuntura-1trim16.pdf

Gallery

#Lombardia2030

#Lombardia2030 è il Piano strategico di Confindustria Lombardia. Presentato nel dicembre 2015, ha proposto una visione di lungo periodo con l’obiettivo di agire sulle determinanti della competitività per garantire sviluppo e prosperità diffusa, partendo dal presupposto che la competitività delle imprese non è disgiungibile dalla crescita dei territori e della società in cui queste operano. Il lavoro svolto sui driver di competitività indicati in #Lombardia2030 ha portato alla nascita dei seguenti progetti strategici:

World Manufacturing Forum

Digital Innovation Hub Lombardia

Cluster

Capitale Umano

Progetto Europa

Progetto Credito

Confidi Systema

Lombardia2030

Dove siamo
Via Pantano 9 - Palazzo Gio Ponti, 20122 Milano
Tel. 02/58370800
segreteria@confindustria.lombardia.it


© 2000 - 2021 CONFINDUSTRIA Lombardia. Tutti i diritti riservati.