Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Questo sito fa uso di cookie, i cookie consentono una gamma di funzionalità che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito, verrà accettato l'uso dei cookie in conformità con le nostre linee guida. Per saperne di più clicca qui.

Accordo di libero scambio UE-Vietnam

Il 30 giugno 2019, ad Hanoi, è stato firmato un accordo di libero scambio e protezione degli investimenti tra Unione Europea e Vietnam.

Il patto, siglato alla presenza della commissaria Ue al Commercio, Cecilia Malmström, e del ministro del Commercio vietnamita Tran Tuan Anh, garantisce un taglio graduale del 99% dei dazi doganali tra i due paesi nei prossimi 7 anni.

Il Vietnam è considerato una economia emergente e in virtù di questo accordo gli Stati UE avranno la possibilità di intercettare un paese in rapido sviluppo che garantirà un livello elevato di protezione degli investimenti e una chiara definizione degli standard. 

I principali contenuti dell’accordo sono:

  • Accesso al mercato.  E’ prevista la liberalizzazione da ambo le parti del 99% delle linee tariffarie.
  • Interessi industriali difensivi. Nel tessile la UE abbatterà gradualmente i dazi in staging da 5 a 7 anni per le voci più sensibili. Per le calzature in pelle, la liberalizzazione avverrà in 7 anni, per le scarpe in 5 per gli stivali in 3 anni. Piena e immediata liberalizzazione per calzature in plastica e/o il tessile per lo sport.
  • Per quanto riguarda l’agroalimentare, il riso è tra le questioni più controverse l’UE concederà al Vietnam per 80.000 tonnellate di prodotto a dazio zero, in merito alla quale l’Italia ha espresso una “riserva politica d’esame”. 
  • Sono previsti quote anche per altri prodotti agricoli sensibili tra cui lo zucchero (20.000 tonnellate) e il tonno in scatola (11.500 tonnellate)
  • Per i prodotti della carne è prevista una piena liberalizzazione con periodi transitori.
  • Barriere non tariffarie. Il Vietnam si impegna ad aderire agli standard internazionali tecnici, sulle licenze e le procedure doganali.
  • Accesso al mercato dei servizi
  • Indicazioni Geografiche.169 prodotti europei a marchio DOP e IGP saranno tutelati dall'imitazione sul mercato vietnamita.

Tra i vantaggi dell’accordo per le imprese italiane risulta la particolare tutela di alcuni settori come ad esempio l’agricoltura. Infatti per i prodotti sensibili l’Unione Europea non aprirà completamente il mercato alle importazioni vietnamite ma saranno previste delle quote. Tra questi prodotti protetti ci sono riso, mais, aglio, funghi, uova e tonno in scatola. Inoltre troveranno tutela in Vietnam 169 prodotti europei a marchio DOP e IGP, i quali saranno tutelati da eventuali imitazioni. Per il mercato europeo, ulteriori vantaggi sono legati all’abbassamento graduale dei dazi e l’eliminazione di ostacoli tecnici nel settore automotive. Per il mercato vietnamita si prevede un aumento delle principali esportazioni verso il mercato UE di prodotti come scarpe, tessile, tecnologia e componenti informatiche. Infine il patto include anche normative riguardanti lo sviluppo sostenibile, diritto dei lavoratori e alla protezione intellettuale e ambientale.

Per l’entrata in vigore dell’accordo sarà necessaria l’approvazione del Consiglio e il consenso del Parlamento Europeo.

 

 

#Lombardia2030

#Lombardia2030 è il Piano strategico di Confindustria Lombardia. Presentato nel dicembre 2015, ha proposto una visione di lungo periodo con l’obiettivo di agire sulle determinanti della competitività per garantire sviluppo e prosperità diffusa, partendo dal presupposto che la competitività delle imprese non è disgiungibile dalla crescita dei territori e della società in cui queste operano. Il lavoro svolto sui driver di competitività indicati in #Lombardia2030 ha portato alla nascita dei seguenti progetti strategici:

World Manufacturing Forum

Digital Innovation Hub Lombardia

Cluster

Capitale Umano

Progetto Europa

Progetto Credito

Confidi Systema

Lombardia2030

Dove siamo
Via Pantano 9 - Palazzo Gio Ponti, 20122 Milano
Tel. 02/58370800
segreteria@confindustria.lombardia.it


© 2000 - 2020 CONFINDUSTRIA Lombardia. Tutti i diritti riservati.