Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Questo sito fa uso di cookie, i cookie consentono una gamma di funzionalità che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito, verrà accettato l'uso dei cookie in conformità con le nostre linee guida. Per saperne di più clicca qui.

Italia - Israele: aperto il bando per progetti di ricerca e innovazione industriale

È attualmente aperto il “Bando Industriale”, iniziativa promossa nell’ambito delle attività previste dall’Accordo di Cooperazione nel Campo della Ricerca e dello Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico firmato il 13 giugno 2000 tra Italia e Israele.

Il bando finanzierà progetti di ricerca e innovazione industriale tra Italia e Israele finalizzati allo sviluppo di un prodotto, processo o servizio innovativo. In particolare, le aree individuate dal bando sono le seguenti:

  • medicina, biotecnologie, salute pubblica e organizzazione ospedaliera;
  • agricoltura e scienze dell’alimentazione;
  • applicazioni dell’informatica nella formazione e nella ricerca scientifica;
  • ambiente, trattamento delle acque;
  • nuove fonti di energia, alternative al petrolio e sfruttamento delle risorse naturali;
  • innovazioni dei processi produttivi;
  • tecnologie dell’informazione, comunicazioni di dati, software, sicurezza cibernetica;
  • spazio e osservazioni della terra;
  • qualunque altro settore di reciproco interesse.

La durata massima dei progetti è di 24 mesi. Sono ammessi al bando soggetti industriali (imprese) e non (università, centro di ricerca, ecc). Nel caso dell’impresa il bando specifica che essa deve condurre attività di ricerca e sviluppo, e realizzare il progetto o autonomamente o in associazione ad altre imprese o enti pubblici e privati. Qualora l’impresa non conduca direttamente attività di ricerca e sviluppo, deve essere assistita da un soggetto non industriale (università, centro di ricerca, parco tecnologico) capace di condurre la ricerca proposta in qualità di associato.

Una delle condizioni più importanti poste dal bando è che la ripartizione del progetto e del relativo budget sia ragionevolmente bilanciata tra il partner italiano e quello israeliano. Inoltre, il bando infatti richiede che le attività di collaborazione da svolgere congiuntamente rappresentino una parte significativa del lavoro complessivo; a ciò si aggiunge la richiesta che le attività relative ai test di fattibilità e/o di prototipazione e di verifica siano condotte congiuntamente dai candidati italiani e israeliani in Italia o, in alternativa, prevedere attività di ricerca tecnologica e sviluppo condotte congiuntamente dai candidati italiani e israeliani in Israele.

I progetti che supereranno la fase di selezione riceveranno un contributo a copertura di un massimo del 50% dei costi documentati di ricerca e sviluppo ritenuti eleggibili in fase di valutazione.

La scadenza del bando è fissata per le ore 17:00 di mercoledì 25 novembre 2020.

In calce alla news è possibile scaricare il testo integrale del bando.

 

Allegati

Download

#Lombardia2030

#Lombardia2030 è il Piano strategico di Confindustria Lombardia. Presentato nel dicembre 2015, ha proposto una visione di lungo periodo con l’obiettivo di agire sulle determinanti della competitività per garantire sviluppo e prosperità diffusa, partendo dal presupposto che la competitività delle imprese non è disgiungibile dalla crescita dei territori e della società in cui queste operano. Il lavoro svolto sui driver di competitività indicati in #Lombardia2030 ha portato alla nascita dei seguenti progetti strategici:

World Manufacturing Forum

Digital Innovation Hub Lombardia

Cluster

Capitale Umano

Progetto Europa

Progetto Credito

Confidi Systema

Lombardia2030

Dove siamo
Via Pantano 9 - Palazzo Gio Ponti, 20122 Milano
Tel. 02/58370800
segreteria@confindustria.lombardia.it


© 2000 - 2020 CONFINDUSTRIA Lombardia. Tutti i diritti riservati.