Enterprise Europe Network

Progetto Simpler

PMI Day

16/11/2018 dalle 08:00 alle 18:00
Imprese italiane

Sede evento

Tutte le imprese del territorio nazionale
associate al Sistema Confindustria
che aderiscono all'iniziativa

Destinatari

Protagonista dell’evento è l’impresa piccola, media o grande che sia. Per quanto riguarda le scuole, destinatari della Giornata sono gli studenti degli istituti secondari di primo e secondo grado (scuole medie e superiori), le loro famiglie e gli insegnanti che hanno un ruolo determinante nell'orientamento dei propri allievi. Ma anche amministratori degli enti locali.

Descrizione dei contenuti e delle finalità

Si svolgerà il 16 novembre 2018 la Nona Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese, l’iniziativa organizzata da Piccola Industria, in collaborazione con le Associazioni di Confindustria, per far conoscere alle nuove generazioni il mondo dell’impresa e le sue opportunità attraverso visite guidate nelle PMI associate.

L’iniziativa, lanciata nel 2010, ha l’obiettivo di contribuire alla promozione di un contesto favorevole all’imprenditorialità, nell’ambito di quel processo culturale di legittimazione del ruolo dell’impresa e del suo impegno a favore della crescita economica e del benessere sociale, che costituisce uno degli obiettivi prioritari di Piccola Industria.

Dalla prima edizione, sono stati complessivamente oltre 250 mila i ragazzi coinvolti nella Giornata delle PMI, che ha riscontrato successo e apprezzamento crescenti. L’esperienza in azienda offre agli studenti l’opportunità di vedere da vicino la realtà produttiva e di conoscere l’impegno e il talento che gli imprenditori condividono con i propri collaboratori nella realizzazione di prodotti e servizi, i risultati raggiunti e i progetti futuri.
Per gli imprenditori il PMI DAY rappresenta il momento per condividere con i giovani il loro impegno a favore della diffusione della cultura d’impresa in relazione alle diverse tematiche su cui tale impegno si declina.

Come nella scorsa edizione, anche quest’anno, grazie alla continua collaborazione con il Gruppo tecnico Made-in di Confindustria, l’iniziativa ha come focus principale la lotta alla contraffazione, sempre più centrale nel dibattito sulla crescita economica e sull’occupazione. L’impatto di tale fenomeno, infatti, risulta particolarmente rilevante in Italia, paese a spiccata vocazione manifatturiera.
Tutti i settori sono interessati: beni di lusso, di largo consumo, alta tecnologia, macchinari, componenti. Le conseguenze sulla salute e sulla sicurezza sono particolarmente evidenti in alcuni di essi, quali alimenti, giocattoli e farmaci, ma complessivamente la contraffazione rappresenta un “costo” per l’intero sistema paese che incide sulla competitività del Made in Italy, sulla sicurezza e sull’ordine pubblico, sull’immagine dell’Italia, sul mercato del lavoro, sulla capacità di attrarre investimenti, oltre che in termini di perdita del gettito erariale. E costa, soprattutto, in termini di legalità, per il suo triste connubio con la criminalità organizzata. Alla contraffazione poi, si aggiunge il c.d. Italian sounding, che consiste nell’evocazione fuorviante della falsa origine territoriale di un prodotto attraverso l'utilizzo di nomi, denominazioni, simboli ed altri elementi che ne richiamano l'italianità. Questo fenomeno è molto diffuso all’estero e riguarda numerosi prodotti del settore agroalimentare italiano, causando un consistente danno economico alle aziende italiane.

Spazio anche alla tutela della proprietà intellettuale, un driver importante per la competitività delle piccole e medie imprese, al fine di tutelare e valorizzare economicamente le proprie idee, innovazioni e strategie commerciali. Altro tema da sottoporre all’attenzione dei ragazzi è il Programma Gestione Emergenze – PGE, nato dall’esperienza di Confindustria Fermo in occasione del terremoto 2012 che, su iniziativa di Piccola Industria, nel 2016 è diventato poi un progetto a carattere nazionale per sostenere le imprese e le popolazioni colpite da calamità naturali, volto anche alla prevenzione e alla ripresa delle attività produttive. Promosso in sinergia con Protezione Civile, per il quale è stato sottoscritto un Protocollo d’Intesa, consolidatosi con l’avvio delle attività del Tavolo di Coordinamento congiunto tra le parti e la proposta di un Piano Nazionale per la Resilienza del Paese. Un percorso necessario per promuovere il passaggio da una cultura dell’emergenza a quella della resilienza con l’obiettivo della protezione ed il benessere dell’intera collettività.

Riconfermato l’evento in Belgio, in collaborazione con la Delegazione Confindustria di Bruxelles, negli Stati Uniti in collaborazione con la Miami Scientific Italian Community e con alcune rappresentanze internazionali aderenti a Confindustria.

Prosegue la collaborazione tra Piccola Industria e Confagricoltura: le Associazioni interessate potranno realizzare il PMI DAY in partnership a livello territoriale, organizzando visite anche in aziende agricole, in particolare laddove vi siano consolidati rapporti in filiera tra le imprese. L’obiettivo è ampliare il raggio di azione dell’iniziativa per offrire ai giovani maggiori opportunità di conoscere le realtà produttive del territorio e il valore della filiera. Inoltre il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, nello specifico la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, contribuirà a diffondere news informative sull'evento tramite la rete diplomatica e consolare all’estero.

Modalità di iscrizione

Le imprese associate interessate a partecipare possono rivolgersi direttamente alla propria Associazione Territoriale di appartenenza.

Confindustria Pavia
Via Bernardino da Feltre 6 - 27100 - Pavia Tel. +39 038237521 Fax +39 0382539008 www.confindustria.pv.it